MONTE FAITO

Monte Faito – Castellamare di Stabia (NA)

—————————————————————————————————————-

Piccolo comprensorio turistico situato nei monti Lattari tra la provincia di Napoli e di Salerno, tutt’ora  parzialmente dismesso e chiuso.

Small resort located in the Lattari  mountains between the provinces of Naples and Salerno, still partially decommissioned and closed.

——————————————————————————————————————–

ITALIANO

LA FUNIVIA

La funivia del Faito venne aperta al pubblico il 24 agosto 1952 con lo scopo prevalentemente turistico di collegare il Monte Faito con la linea costiera: la stazione a valle è ubicata a Castellammare di Stabia, nei pressi della stazione ferroviaria della Circumvesuviana, sulla ferrovia Napoli – Sorrento, creando già all’epoca un ottimo interscambio tra treno e funivia. Nel 1960, nella giornata di Ferragosto, si ha l’unico incidente che riguarda l’impianto, quando al primo sostegno, la cabina proveniente da Faito, forse per l’alta velocità, si sganciò dalla fune di trazione e si schiantò sui binari della ferrovia sottostante, provocando la morte di quattro persone. Dopo tale incidente si resero necessari dei lavori di manutenzione che portarono anche alla sostituzione delle due cabine che assumeranno la classica colorazione celeste, rispetto a quella avorio e rossa delle precedenti. La vita della funivia scorre tranquilla fino al 1988 quando si iniziano dei lavori di ammodernamento finanziati sia dalla Regione Campania che dal Ministero dei Trasporti per un totale di circa 3.5 miliardi di lire. L’impianto viene riaperto nel 1990: la principale caratteristica è il nuovo cambio delle due vetture, questa volta in livrea grigia con righe rosse e il simbolo della Circumvesuviana sia sulla fiancata anteriore che quella posteriore. La funivia del Faito, fino a quanto è stata in funzione, era abitualmente attiva dal 1º aprile al 31 ottobre con apertura anticipata al sabato santo negli anni in cui la Pasqua cadeva nel mese di marzo. Purtroppo per questioni di mancata manutenzione per un totale di circa 1 milione di euro, l’impianto è fermo dal 2012.

LO SKILIFT

All’ inizio degli anni ’60, grazie al notevole consenso dei napoletani verso gli sport invernali, venne realizzata da una piccola officina meccanica di Napoli una sciovia di media lunghezza, a poca distanza dall’ arrivo della funivia, a circa 1100m di quota. La neve, vista la vicinanza al mare la quota bassa, non era costante e fu questa la causa del declino di questa piccola località sciistica. Oggigiorno i resti dello skilift e delle piste sono ancora visibili, ma visto il continuo aumentare del riscaldamento globale e per il diminuire sempre più delle precipitazioni nevose, non vi è alcun interesse a ripristinare l’impianto di sci.

ENGLISH

THE CABLE CAR

The cable car Monte Faito was opened to the public 24 August 1952 with the aim of linking the predominantly tourist Monte Faito with the coastline: the base station is located in Castellammare di Stabia, near the train station Circumvesuviana, the railway Naples – Sorrento, even then creating a great exchange between train and cable car. In 1960, on the day of August, you have the only incident involving the plant, when the first support, the cabin from Faito, perhaps because of the high speed, unhooked from the rope traction and crashed on the rails of railroad below, killing four people. After this incident became necessary maintenance work which also led to the replacement of two cabins that take on the classic color blue, ivory and red than the previous ones. The life of the cable car goes quiet until 1988 when it began the modernization work is funded by the Region of Campania that the Ministry of Transport for a total of about 3.5 billion pounds. The lift was reopened in 1990: the main feature is the new change of the two cars, this time in gray livery with red lines and the symbol of the Circumvesuviana is on the side front and back. The cable car Faito, up to what has been in operation, was usually active from 1 April to 31 October with early opening on Holy Saturday in the years when Easter fell in March. Unfortunately, for reasons of lack of maintenance for a total of about 1 million Euros, the lift is shut down in 2012.
THE SKILIFT

At the beginning of the’ 60s, thanks to the remarkable consensus of the Neapolitans to winter sports, was built by a small machine company in Naples a lift medium of length, at short distance from the cable car mountain station, about 1100m altitude. The snow, given the proximity to the sea ant the low altitude, was not constant and was the cause of the decline of this small ski resort. Today the remains of the ski lift and the slopes are still visible, but given the continuous increase of global warming and to reduce more and more snowfall, there is no interest in restoring the ski facility.

Funivia “Monte Faito”

anno di costruzione: 1952
ditta costruttrice: Ceretti & Tanfani
stazione motrice: a valle
stazione tenditrice: a valle

Sciovia “Centro sportivo Faito”

anno di costruzione: 1960
ditta costruttrice:  artigianale
stazione motrice: a monte
stazione tenditrice: a valle
anno di dismissione: anni ’80

FOTO:

VISTA GENERALE, IN ROSSO LO SKILIFT, IN BLU LA FUNIVIA

Funivia

SKILIFT

Lascia un commento